Alla scoperta del Lago di Idro e Valle Sabbia

Il lago attrae gli amanti della natura e dell’ambiente.
Sulle sue rive si avverte un senso di straordinaria calma, ideale per le famiglie in cerca di relax.
La Valsabbia corre parallelamente alla costa occidentale del Lago di Garda, fino al Trentino, tocca le vette alpine dell’alta Valle del Caffaro e comprende buona parte delle Prealpi bresciane orientali.

Le montagne alte e boscose raggiungono i 2000 mt; la flora e la fauna sono uniche nel loro genere. Le montagne racchiudono il Lago d’Idroche a 370 mt. di quota, rappresenta il più alto lago lombardo. È attrezzato per ogni genere di sport (dal tennis all’equitazione) ed è l’ideale per chi ama la vela ed il windsurf.

I tipici paesi dell’alta valle custodiscono tesori importanti dell’arte pittorica e della scultura del legno. Da secoli infatti in Valsabbia si pratica l’arte dell’intaglio: abili artigiani si tramandano di padre in figlio i segreti del mestiere. Tra le tradizioni più antiche spicca il Carnevale di Bagolino, che si svolge il lunedì e il martedì che precedono l’inizio della Quaresima: danzatori e musicisti in costumi tradizionali danzano e scherzano per le strade.

La gastronomia è rigorosamente stagionale e fatta di sapori semplici e genuini: funghi e cacciagione in autunno, grigliate di pollo e carni miste d’estate. Ai sapori di montagna si affiancano pesce persico e le numerose varietà di trote. Sono ottimi i formaggi, ad iniziare dal Bagòss e dalle formaggelle di capra.

Gli amanti della storia apprezzeranno la Rocca d’Anfo costruita negli anni dal 1450 al 1490. Napoleone la fece demolire nel 1796, ma nel 1813 fu ricostruita, rinforzata e usata in seguito come bastione di difesa. Dal 1848 al 1866 fu adibita a roccaforte dell’esercito Garibaldino in lotta contro gli austriaci.

Per saperne di più:

www.lagodidro.it
www.vallesabbia.info

Condividi
BS2104_mappa3

In Programma