Castello di Brescia

Castello di Brescia, il simbolo della città

Il Castello di Brescia: arte, storia e grandi eventi in una fortezza dai mille volti

Il Castello di Brescia, situato sul colle Cidneo, è il simbolo della città. La fortezza fu costruita in epoca medievale, ma il primo edificio risale a tempi più antichi. I Celti infatti, costruirono sull’altura un tempio e successivamente i Romani lo adattarono al proprio culto religioso. Essi edificarono quindi un proprio luogo di culto, in corrispondenza di quello che oggi è il mastio visconteo. Sarà solo intorno al 1200 che le mura prenderanno la forma odierna.

Il Castello di Brescia è una meta adatta a tutti e può essere raggiunto facilmente a piedi dal Centro di Brescia, tramite brevi passeggiate che portano al parco del Castello. Una volta lì, potrete decidere se riposarvi leggendo un buon libro e respirare la brezza che s’insinua tra le mura o visitare le numerose attrazioni. Scopriamole insieme:

Il museo delle armi Luigi Marzoli

Il museo è una delle più ampie raccolte europee di armi ed armature antiche. La storia della spada, la sala delle armature di lusso e gli affreschi di epoca viscontea renderanno la visita appassionante e ricca di emozioni.

Il primo monumento ferroviario in Italia

Il Castello di Brescia ospita il primo esempio di monumento ferroviario in Italia, la ” Numero 1″. Si tratta di una locomotiva situata nel piazzale del Castello di Brescia che un tempo eseguiva la tratta ferroviaria Brescia-Edolo. Viene chiamata anche “Prigioniera del falco d’Italia” a causa di un’antica leggenda. La storia narra che un uomo molto avido venne tramutato in falco e costretto a presiedere il mastio del Castello per l’eternità. Per questa ragione il colle Cidneo venne soprannominato il Falco d’Italia e la Locomotiva la sua prigioniera.

Museo del Risorgimento

Un percorso iconografico, tra cimeli, carte geografiche e stampe d’epoca. Un’avventura che attraversa l’epoca che portò all’Unità d’Italia. A tal proposito il museo dedica una sezione alla battaglia di San Martino e Solferino che segnò la fine del dominio austriaco, motivo di orgoglio per ogni bresciano. Al momento il museo è chiuso ma la Fondazione Brescia Musei sta lavorando ad una prossima riapertura.

Specola Cidneo

In castello è anche possibile visitare il primo Osservatorio astronomico pubblico d’Italia! Situata sul Bastione San Marco del Castello di Brescia, la Specola Cidneo ha una forma circolare e sotto la sua cupola si svolgono le proiezioni del planetario. Ivi su un terrazzo esterno si trovano dei telescopi riflettori e sotto la cupola il “rifrattore Ruggeri”. Vi è poi un locale sottostante a cui si riserva l’osservazione del Sole. L’Osservatorio è una tappa obbligata per tutti gli appassionati di astronomia.

Il Vigneto Pusterla

Situato sulle pendici del Castello di Brescia e riconosciuto come uno dei più antichi vigneti urbani in Europa, il Vigneto Pusterla ospita viti centenarie che nel ‘900 valsero un vino da medaglia d’oro al Concorso Enologico dell’Italia Settentrionale. Tra gli amanti del vino Pusterla c’era anche Winston Churchill. Nel 2007 l’associazione Slow Food ha riconosciuto a questo vigneto bresciano il titolo di “Patrimonio Storico della Cultura Agroalimentare Ambientale”.

CidneOn

Il Festival Internazionale delle Luci. Un evento suggestivo che si fonda su un gioco di colori, chiari e scuri che attraversano le zone principali del Castello di Brescia. Ogni installazione è accompagnata da una colonna sonora e, tra le mura della Fossa Viscontea, esibizioni canore dal vivo rendono la poesia del Castello bresciano ancora più magica. La prima edizione del 2017 ha attirato moltissimi visitatori e riscosso l’entusiasmo dei bresciani che si sono impegnati per la candidatura della manifestazione all’interno del circuito dei grandi festival internazionali delle luci.

Associazione Speleologica Bresciana

Nasce nel 1982 e da allora si occupa di esplorare e preservare le grotte, i cunicoli e le strettoie di Brescia. È possibile partecipare alle numerose escursioni organizzate dall’Associazione: itinerari che attraversano le antiche riserve dell’acqua e i Magazzini dell’olio, così come le varie torri che spiccano sulla fortezza. Per grandi e bambini, un’emozione unica e singolare.

Confraternita del Leone Federico II

Un’associazione culturale che promuove la riscoperta della storia lombarda. Ogni anno la Confraternita organizza il Festival Medievale: una manifestazione per ricordare l’Assedio di Federico II, una battaglia durante la quale Brescia resistette con grinta e tenacia contro il nipote di Barbarossa. Un’iniziativa suggestiva che attira molti turisti ogni anno.

Il cinema all’aperto in Castello e il Festival Musical Zoo

Ogni estate al Castello di Brescia è possibile tornare negli anni 60 e guardare un film all’aperto. Non in macchina però, ma comodamente seduti per la rassegna estiva del Cinema Nuovo Eden.

E non finisce qui! Grazie al festival Musical Zoo, ogni anno numerosi artisti faranno rivivere le mura della fortezza con la loro musica. Il divertimento è assicurato!

 

Per maggiori informazioni visitate il sito bresciamusei.com

 

Condividi