Bosco degli Gnomi

Zaino in spalle e via, alla scoperta del Bosco degli Gnomi, il luogo più fiabesco del lago d’Iseo! Una singolare passeggiata per tutta la famiglia dove ad accompagnarti troverai gnomi, orsi, lupi, leprotti, gatti e persino Pinocchio.

Bosco degli Gnomi, magica escursione a Zone

La leggenda narra che l’artista locale “Il Rosso”, all’anagrafe Luigi Zatti, un bel giorno camminando nel bosco incontrò gli gnomi, i quali espressero la volontà di diventare le sentinelle del sentiero. Un sogno che presto divenne realtà: nel 1998 lo scultore – contadino iniziò a intagliare nei tronchi degli alberi le magiche creature, trasformando la mulattiera che da Zone porta al Monte Guglielmo in un’ambientazione straordinaria.

Tra uno gnomo innamorato e un’aquila reale, una protettiva mamma orsa e una simpatica volpe, lungo il Bosco degli Gnomi è impossibile sentirsi soli. Ben 44 sculture, tutte opere del compianto Zatti, custodiscono il sentiero e i visitatori regalando un’escursione memorabile che piace a tutti, grandi e piccini.

Per chi desidera godersi appieno questo magico luogo, il sentiero è attrezzato con tavoli da pic nic. Potrai così provare l’esperienza di mangiare e rilassarti sotto il vigile occhio di personaggi fiabeschi davvero unici, immerso nella natura con in sottofondo la brezza del lago.

Bosco degli Gnomi: dov’è e quanto dura l’escursione

Il Bosco degli Gnomi è facilmente raggiungibile dalla località “Goi de la Tromba – Polset”, appena superato l’abitato di Zone. Dopo aver parcheggiato l’auto, segui le indicazioni per la segnavia 227: in poco tempo ti troverai catapultato in un’atmosfera irreale lungo una strada altamente suggestiva.

La passeggiata nel Bosco degli Gnomi dura circa 1 ora e presenta qualche salita impegnativa. Anche i meno allenati possono percorrere il tragitto senza fretta, lasciandosi suggestionare dalla magia del luogo. Suggeriamo di portare con sé acqua, scarpe adatte e bastoncini da trekking: in alcuni tratti il sentiero può essere umido e scivoloso. Consigliatissima la visita con bambini, i quali resteranno a bocca aperta di fronte al manifestarsi di ogni nuova creatura.

Condividi