Ciclabile dell’Oglio tappa 3 – da Capo di Ponte a Esine

La partenza da Capo di Ponte verso la bassa valle Camonica significa lasciarsi alle spalle, con il ritmo di una pedalata tranquilla, i più importanti siti di incisioni rupestri. E’ giunto ora il momento di avvicinarsi a una montagna che agli antichi Camuni, che hanno arricchito le pietre di questa zona di storie e di simboli, ha fornito motivi di ispirazione. Questa montagna è la Concarena: la ciclovia transita ai suoi piedi uscendo dal paese di Capo di Ponte, dove bisogna porre attenzione alle frecce segnaletiche che conducono ad allontanarsi dalla statale passando sulla destra dell’Oglio.

Poco oltre il ponte si svolta a sinistra, si esce più avanti dalla strada carrozzabile e si prosegue sul tracciato riservato che compone la pista ciclabile intercomunale dei comuni di Capo di Ponte, Ono San Pietro, Cerveno e Losine. La ciclovia attraversa in sequenza i loro territori mantenendosi ancora sulla destra del fiume Oglio. La presenza delle cime del gruppo della Concarena accompagna la pedalata. Il tracciato non è sempre lineare e richiede di superare ancora qualche piccolo strappo, ma i cambi di direzione vanno apprezzati in quanto favoriscono, in alcuni tratti, la possibilità di gettare lo sguardo sull’opposto versante della valle Camonica, sul quale si erge elegante la sagoma del Pizzo Badile Camuno.

L’attraversamento di un piccolo guado movimenta il tratto che precede l’incrocio con la strada che sale verso il centro di Cerveno, poi si avanza fino a superare quella per il centro di Losine. Al vicino ponte su via Paolo VI si segue l’indicazione a destra per la ciclabile su Via Prada Grande. Nel tratto successivo il fiume scompare dalla nostra vista, e il prossimo incontro ravvicinato con le sue acque, all’uscita dalla piana di Prada, segnala l’avvenuto ingresso nel territorio di Breno, dove ci si porta sulla riva opposta per mezzo di una passerella. La sezione che segue è molto gradevole: transita nella parte più bassa del paese di Breno, supera il Parco archeologico del santuario di Minerva, attraversa una galleria illuminata e giunge a Cividate Camuno. Da qui, ponendo attenzione alle indicazioni, prosegue oltre il Parco del Barberino fino a raggiungere il ponte sull’Oglio a occidente del paese di Esine.

 

Località di partenza: Capo di Ponte, quota metri 390

Località di arrivo: Esine, quota metri 250

Lunghezza: 19 km

Dislivello negativo: 140 m

Tipo di bicicletta richiesto: cicloturismo, mountain bike

Stazione ferroviaria di riferimento: Capo di Ponte e Cogno-Esine (per informazioni: www.trenord.it)

 

Condividi