Visit Brescia Bike, lago di Garda

Cicloturismo sul lago di Garda

Alla scoperta del lago di Garda in bici

Un territorio da vivere nelle sue molteplici sfaccettature. È il lago di Garda, meta prediletta dell’estate bresciana sempre più attenta al turismo sostenibile e alle esigenze di bikers di tutti i livelli.

Dall’anello del lago ai percorsi di bike trails, dalle piste ciclabili del Basso e Alto Garda ai tanti punti di interesse che popolano la zona, ecco la guida definitiva per un indimenticabile soggiorno gardesano all’insegna del cicloturismo!

Un’esperienza unica: il giro del lago

Ciclopedonale di Limone, lago di Garda

Iniziamo con un grande classico: il giro del lago di Garda in bici. Un anello spettacolare che copre l’intero perimetro del bacino – 140 km circa – e permette di godere di paesaggi eccezionali, dalle limonaie e la natura incontaminata della sponda ovest, ai rinomati centri storici (Garda, Bardolino, Lazise) e i grandi parchi di divertimento del lato veronese, primo fra tutti Gardaland.

Note tecniche: sul versante bresciano il percorso si dispiega principalmente a bordo strada, a eccezione di alcuni brevi tratti, come la nuova cicolpedonale di Limone del Garda. Sul fronte veronese, i paesi di Garda, Bardolino, Lazise e Peschiera sono collegati da una bellissima ciclabile panoramica per viaggiare in sicurezza e allo stesso tempo godere di meravigliosi colpi d’occhio.

Bike trails sul lago di Garda

Mountain Bike, lago di Garda

Il fuori strada è la tua passione? Il lago di Garda offre percorsi per MTB di varie difficoltà, accomunati dal fascino unico di questa terra e da un clima mite che rende possibile la loro percorrenza durante tutto l’anno.

Tra i tracciati easy segnaliamo il tour dei castelli Desenzano – Pozzolengo – Sirmione, il giro della Rocca di Manerba (con passaggio da Padenghe e da Manerba) e l’itinerario nei pressi delle Fornaci di Lonato, sito archeologico del I – II sec. d.C.
Di difficoltà media i tracciati che collegano Tignale e Prà del Bont, Turamo, Armo e Valvestino, Bollone e Capovalle e infine Toscolano Maderno e il Monte Pizzoccolo passando da Sanico.
L’adrenalina cresce con i percorsi più impegnativi, come la stupenda panoramica che con i suoi 81 km e 3.350 mt di dislivello positivo conduce da Salò a Riva del Garda passando per Pizzocolo e Vesio o il tour dei Borghi Antichi Magasa – Turano – Droane nei pressi dell’incantevole lago di Valvestino.

Ce n’è per tutti i gusti… e per tutte le gambe!

Piste ciclabili per tutta la famiglia

Tanti i percorsi gardesani per chi preferisce pedalare in tranquillità insieme alla famiglia, godendosi la brezza lacustre e concedendosi una sosta nei vari punti di interesse.

Cicloturismo, lago di Garda

Iniziamo dal Basso Garda e dalla tratta Brescia – Verona, un percorso suggestivo ai confini della pianura padana che permette di ammirare importanti reperti storici, come il Castello e la Villa Romana di Desenzano e la Rocca Scaligera di Sirmione. Giunti a Peschiera si apre una doppia possibilità: proseguire verso Verona oppure deviare a sud in direzione Mantova.
Sempre nel Basso Garda altri due i percorsi suggeriti, assai diversi tra loro. Uno è l’itinerario ciclabile Brescia – Salò passando per il Naviglio Grande Bresciano, l’altro è il tour della Valtènesi, 24 km di fascino tra colline dove si produce l’omonimo vino e il panorama incredibile del lago. Tra i punti di interesse da non perdere il Castello di Padenghe e il lungolago di Salò, scelta ideale per una pausa rigenerante.

Spostiamoci ora in direzione dell’Alto Garda. Salutata la cittadina di Salò e superata Gardone Riviera con il suo monumentale Vittoriale degli Italiani, giungiamo a Toscolano Maderno dove ad attenderci ci sono ben 18 km di ciclabile che collegano il paese con la splendida Valle delle Cartiere, un angolo di pace chiuso al traffico veicolare. Qui potrai ammirare un paesaggio unico, tra decine di antiche cartiere, l’affascinante Museo della Carta ed emozionanti passerelle sul torrente. Ma le sorprese non finiscono qui. Procedendo  in direzione Riva del Garda incontriamo la grande novità del 2018: la Ciclopedonale sospesa di Limone, con i suoi 2 km mozzafiato a picco sul lago e definita la “passerella più spettacolare d’Europa“.

Cicloturismo sul lago di Garda: trasporti e servizi

Il lago di Garda vanta un’ottima rete di trasporti e servizi che rendono la vacanza ancora più semplice da organizzare e personalizzabile in base alle tue esigenze.

Spostarsi sul lago di Garda è un vero piacere, oltre che una scelta sempre più ecologica! Con i Traghetti di Navigarda hai infatti la possibilità di muoverti da una costa all’altra del lago e portare con te la tua bicicletta (per info, orari e costi clicca qui). I centri del Basso Garda – Desenzano, Sirmione, Peschiera – sono inoltre serviti dai treni della linea Milano – Venezia, a bordo dei quali la tua bici è sempre la benvenuta (info, orari e costi: sito ufficiale di Trenitalia).

Per quanto riguarda i servizi per cicloturisti, nella brochure in allegato trovi l’elenco delle officine sul lago di Garda che offrono riparazione, noleggio e guide. Molte di esse sono specializzate nell’e-bike rent, per aiutarti a vivere il tuo soggiorno senza paura del chilometraggio. Non ci resta che augurarti una buona pedalata!

In bici sul lago di Garda – mappa e servizi

Condividi

Bando Cicloturismo sul Garda, logo

Condividi