Festiva internazionale delle luci di Brescia 2019

CidneOn Festival Internazionale delle Luci

Quando

Dal 8 al 16 February 2019

Via del Castello 9 - Brescia
  San Faustino

Dopo i 300 mila visitatori della scorsa edizione, CidneOn è pronto a illuminare di nuovo il Castello di Brescia

Il Castello di Brescia si trasforma in un caleidoscopio di colori con la terza edizione di CidneOn, il Festival Internazionale delle Luci. Appuntamento ogni sera dall’8 al 16 febbraio 2019, in un itinerario altamente suggestivo che coniuga fascino e romanticismo.

CidneOn 2019, omaggio all’Italia tra miti e meraviglie

CidneOn torna ad animare Brescia con installazioni luminose, videoproiezioni, opere interattive ed esibizioni musicali. Un grandioso evento di light-art che trova nella magnifica cornice della fortezza cittadina la sua perfetta realizzazione.

Tema dell’edizione 2019 “Le icone italiane, tra miti e meraviglie”. Un tributo al Belpaese per raccontare luoghi e simboli ricchi di arte e di bellezza, tra cui le caverne preistoriche della Valle Camonica e i più celebri monumenti nazionali. Con un omaggio speciale a Leonardo da Vinci, in occasione del cinquecentesimo anniversario della sua morte.

Circa 450.000 visitatori sono accorsi nelle due passate edizioni per vivere questa imperdibile esperienza. Un grande motivo di orgoglio per Brescia, l’unica città italiana ammessa al prestigioso circuito artistico da parte dal comitato internazionale di I.L.O.(International Light Organization), l’ente che organizza festival di light art in tutto il mondo sotto la supervisione dell’olandese Robbert ten Caten.

CidneOn. Informazioni per la visita

È possibile accedere alla magia del Castello illuminato ogni sera dalle 18.30 alle 24 (ultimo ingresso h 23.00). Il percorso dura circa 1 ora.

L’ingresso a CidneOn è gratuito per tutti. Chi lo desidera può acquistare sul sito www.cidneon.com la chiave magica per prenotare orario e data d’ingresso (costo: 8 euro online, 10 euro presso il Castello nei giorni del Festival, fino ad esaurimento).

Il piazzale del Castello ospiterà un’area food. Visti l’alto flusso di persone e la tipologia di percorso si sconsiglia l’accesso con passeggini e animali, anche se al guinzaglio.

Per ulteriori informazioni visita il sito ufficiale del festival.

Muoversi a Brescia per CidneOn

Per raggiungere il centro di Brescia per poi salire al Castello hai diverse possibilità:

  • Metropolitana – fermata San Faustino o Piazza Vittoria. In tal caso suggeriamo di lasciare l’auto nei parcheggi di interscambio (Prealpino per chi proviene da nord ovest, S.Eufemia – Buffalora per chi arriva da est, Brescia Due, Lamarmora o Poliambulanza da sud) e da lì prendere il primo treno disponibile (frequenza delle corse: ogni 5 minuti circa);
  • Automobile. Brescia dispone di numerosi parcheggi in struttura situati appena fuori dal centro storico. Per l’elenco completo visita il sito di Brescia Mobilità. Si informa inoltre che ogni parcheggio sia sotterraneo che di superficie dispone di posti auto per disabili, delimitati da linea gialla orizzontale e segnalati dal relativo cartello. Il parcheggio per disabili è sempre gratuito, anche fuori dai posti riservati; in ogni caso ricordarsi di esporre il contrassegno;
  • Taxi: a Brescia è attivo il servizio taxi, 24 ore su 24. Per chiamare o prenotare un taxi: +39 030 35 111.

Il Castello è raggiungibile a piedi dal centro storico: consigliamo l’incantevole salita illuminata da piazzetta Tito Speri. In alternativa puoi usufruire del servizio gratuito di bus navetta: partenza ogni 10 minuti dalle 17.30 all’1.00 da via del Castello (nelle vicinanze della fermata Metro San Faustino) e da Piazzale Arnaldo (fermata all’angolo con via Avogadro). Inoltre, per chi volesse godersi un tour del centro della città sarà possibile salire a bordo del trenino gratuito che partirà ogni 30 minuti, dalle 18 alle 22, da Piazza Paolo VI.

Il Castello di Brescia

Arroccato sul colle Cidneo, in un contesto naturalistico suggestivo, il Castello di Brescia mostra ancora oggi i segni delle diverse dominazioni. Sono visibili elementi che rimandano all’epoca del Bronzo, interventi strutturali di influenza viscontea e gli imponenti lavori della potente Serenissima Repubblica di Venezia, che conferiscono al colle il suo odierno aspetto di fortezza militare. Il Mastio Visconteo, l’ area più antica del castello, ospita il Museo delle Armi “Luigi Marzoli”, una delle più ricche collezioni europee di armi antiche e armature, allestita da Carlo Scarpa e inaugurata nel 1988.

Dalla sommità del colle si può godere di una vista panoramica sull’intera città e spingere lo sguardo sulle pendici dei Ronchi e sulle valli circostanti.

Seguendo i camminamenti si scopre anche il Vigneto Pusterla: il vigneto urbano più grande d’Europa, “Patrimonio storico della cultura agroalimentare ambientale” di quasi quattro ettari di estensione.

Condividi
BS2104_mappa3

In Programma