Festival Filosofi lungo l’Oglio – XV edizione

Dove

Pianura Bresciana, Franciacorta, Valle Trompia

Quando

Dal 21 settembre al 30 ottobre 2020

Cultura sulle rive del fiume Oglio in location d’eccezione

Essere Umani“. È il tema di Filosofi lungo l’Oglio 2020, cartellone di appuntamenti che unisce cultura e territorio bresciano con ospiti i più illustri filosofi, giornalisti, pedagogisti e pensatori contemporanei. Cornice degli eventi location di prestigio della pianura bresciana, della Franciacorta e della Valle Trompia.

Giunto alla XV edizione, il festival accoglie quest’anno personalità come Enzo Bianchi, Umberto Galimberti, Stefano Zamagni, Massimo Cacciari, Maria Rita Parsi e l’arcivescovo di Bologna e cardinale Matteo Maria Zuppi.

Locandina Festival Filosofi lungo l'Oglio 2020 con scimmia

Promosso dalla Fondazione Filosofi lungo l’Oglio, patrocinato dalla Provincia di Brescia e ritenuto dalla Regione Lombardia soggetto di rilevanza regionale, il Festival Filosofi lungo l’Oglio è stato insignito per cinque anni consecutivi della prestigiosa medaglia del Presidente della Repubblica.

Festival Filosofi lungo l’Oglio 2020: il programma

  • Lunedì 21 settembre: Umberto Curi, “Amicizia e prossimità: modelli di humanitas” (Villa Morando, Lograto);
  • Martedì 22 settembre: Enzo Bianchi, “Siate umani!” (Monastero di San Pietro in Lamosa, Provaglio d’Iseo);
  • Mercoledì 23 settembre: Umberto Galimberti, “La marginalizzazione dell’uomo nell’età della tecnica” (Azienda Le Vittorie, sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio, Villachiara);
  • Venerdì 25 settembre: conferenza “Patire insieme” con il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono; il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori; il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti; il presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi; il presidente Commissione Speciale Carceri della Lombardia, Gian Antonio Girelli; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia, Stefano Simeone; modera Tonino Zana, giornalista e scrittore (Azienda Le Vittorie, sede della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio, Villachiara);
  • Lunedì 28 settembre: Stefano Zamagni, “La politica della vita” (Chiesa di Santa Maria Assunta, Orzinuovi);
  • Mercoledì 30 settembre: Marco Ermentini, “Un nuovo contratto con il mondo: abitare timido” (Piazza Aldo Moro, Barbariga);
  • Giovedì 1 ottobre: Duccio Demetrio, “Perché lettura e scrittura ci rendono più umani?” (Auditorium del Centro di Spiritualità, Santuario Santa Maria del Fonte, Caravaggio, BG);
  • Venerdì 2 ottobre: Marco Vannini, “Homo-humus-humilitas: l’uomo non umile non è?” (Cascina Tokyo, Trenzano);
  • Lunedì 5 ottobre: Anna Foa, “Da esseri umani a Stücke (pezzi)“. Ospite in collegamento streaming lo scrittore israeliano Abraham Yehoshua. Prevista un’anticipazione del film Bocche inutili alla presenza del regista Claudio Uberti (Auditorium San Fedele, Palazzolo sull’Oglio);
  • Giovedì 8 ottobre: Roberta De Monticelli, “Chi ben comincia… Sulla facoltà di iniziare” (Chiesa di Santa Maria Assunta, Orzinuovi);
  • Venerdì 9 ottobre: Massimiliano Valeri, “La notte di un’epoca” (piazza Guglielmo Marconi, Urago d’Oglio);
  • Lunedì 12 ottobre: Francesca Rigotti, “La mansuetudine: una virtù umana?” (Teatro Nuovo, Treviglio, BG);
  • Martedì 13 ottobre: arcivescovo di Bologna e cardinale Matteo Maria Zuppi, “Odierai il prossimo tuo” (Auditorium San Barnaba, Brescia);
  • Giovedì 14 ottobre: Francesco Miano, “Essere umani: coscienza e responsabilità” (Chiesa dei Santi Faustino e Giovita, Sarezzo);
  • Venerdì 15 ottobre: Haim Baharier, “Da Neanderthal ad Adamo” (Centro Civico Nelson Mandela, Castegnato)
  • Sabato 16 ottobre: Nicla Vassallo, “Conoscenza umana e non umana” (Palazzo Comunale, Orzivecchi);
  • Lunedì 19 ottobre: Luisella Battaglia, “Umanità e animalità. Al confine tra due sguardi” (Politeama, Manerbio);
  • Martedì 20 ottobre: Francesco Paolo Ciglia, “Parola: sigillo di umanità” (Chiesa di Santa Maria Assunta, Erbusco);
  • Mercoledì 21 ottobre: Chiara Saraceno, “I diritti negati dei bambini e delle bambine” (Chiesa di San Marco, Gardone Val Trompia);
  • Giovedì 22 ottobre: Francesca Nodari (filosofa e direttrice del festival Filosofi lungo l’Oglio), “Inutilità dell’umano” (Sala della Ciminiera, Soncino, CR). Modera Tonino Zana;
  • Venerdì 23 ottobre: Elena Pulcini, “Prendersi Cura. Per una responsabilità ecologica” (Teatro Agorà, Ospitaletto);
  • Lunedì 26 ottobre: Massimo Cacciari, “Essere umani tra dike e nomos” (Politeama, Manerbio);
  • Martedì 27 ottobre: Gustavo Zagrebelsky, “Senza adulti” (Cattedrale di Santa Maria Maggiore, Bergamo);
  • Mercoledì 28 ottobre: Vittorio Lingiardi, “La convivenza interiore” (Castello Guarnieri, Roncadelle);
  • Giovedì 29 ottobre: Silvia Vigetti Finzi, “La prima cosa bella” (Chiesa di Santa Maria Nuova, Chiari);
  • Venerdì 30 ottobre: Maria Rita Parsi, “Essere inumani” (Museo del violino, Cremona).

Info e prenotazioni

Inizio incontri h 21. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti, secondo le normative anti-Covid e nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Per informazioni e per riservare il proprio posto agli eventi visita il sito ufficiale di Filosofi lungo l’Oglio.

Condividi

In Programma