I castelli della pianura occidentale

Un piccolo viaggio a pedali tra i castelli dell’Oglio restituisce l’immagine attuale di un paesaggio di forte impronta agricola, e la storia di una porzione della provincia di Brescia strettamente legata alla presenza del grande fiume. Le sponde dell’Oglio a valle del lago d’Iseo si presentano talvolta ripide, a tratti impreziosite da lembi di bosco residuo, con una vegetazione che mostra elementi di interesse botanico. La bicicletta è il mezzo ideale per conoscere le suggestioni di questo paesaggio nel quale, assieme alle strade di grande scorrimento, si possono trovare da percorrere piacevoli vie di campagna con bassi flussi di traffico.

La partenza di questo percorso alla scoperta dei castelli dell’Oglio avviene da Orzinuovi, dove si parcheggia nella porzione meridionale della città nei pressi dell’incrocio tra Viale Isonzo e Via Castelbarco. Si inizia a pedalare su quest’ultima fino a raggiungere il piccolo abitato di Barco sviluppato attorno a un antico castello feudale. Da qui si prosegue in direzione sud verso Bompensiero, fino a raggiungere Villachiara dove si osserva il castello Martinengo. Un paio di chilometri più a sud si arriva a Villagana (Museo Martinengo nel castello) e si continua a pedalare tra i campi portandosi a breve distanza dal fiume, transitando a ridosso del bivio con la strada che conduce alla lanca di Acqualunga. Dopo avere attraversato il piccolo omonimo paese si trova l’indicazione per Borgo San Giacomo dove si svolta a sinistra.

La strada che segue conduce in direzione nord fino a una rotatoria dove si svolta a destra verso Padernello, mentre alla successiva si curva a sinistra verso il centro di Borgo San Giacomo. Si attraversa il paese verso nord fino ad immettersi su Via Roma e a incrociare il bivio per la sua frazione di Farfengo dove si svolta a sinistra. Nel centro del paese si prosegue verso Padernello dove, nella zona più meridionale del piccolo borgo, si osserva il castello circondato da un fossato.

Si riprende a pedalare in direzione nord fino a un incrocio dove si svolta a sinistra fino a Coniolo, rientrando nel territorio di Orzinuovi. Arrivati all’incrocio davanti alla chiesa si piega a sinistra verso la località Rossa, dalla quale si fa rientro in breve a Orzinuovi. In Piazza Garibaldi, a meno di un chilometro dal punto di partenza, ci sono gli uffici del Parco Oglio Nord affacciati sulla Rocca di San Giorgio.

 

Località di partenza e di arrivo: Orzinuovi, quota 82 m

Lunghezza: 33 km

Dislivello: 12 m

Tipo di bicicletta richiesto: city bike, bici da strada

Condividi