La vecchia litoranea tra Vello e Toline

Tra i diversi motivi di attrazione che la fascia costiera orientale del lago d’Iseo propone ce n’è uno molto apprezzato da quanti vogliono godersi la vasta superficie dell’acqua da vicino, liberi dal disturbo di qualsiasi veicolo a motore.

L’opportunità di passeggiare o pedalare, accarezzati dalle sole brezze lacustri, viene offerta dalla strada litoranea dismessa che collega Vello di Marone a Toline di Pisogne. “Passo dopo passo lascia che si apra la via a contemplare di questi luoghi la bellezza ora visibile dopo lungo oblio. Abbi cura di questa strada che l’impegno di tanti ha riconsegnato a te che vai…”: sono queste parole incise su una targa che si può leggere all’inizio del percorso.

L’itinerario è completamente pianeggiante. Si qualifica come percorso ciclopedonale, condiviso quindi da ciclisti e pedoni, con questi ultimi che hanno sempre la precedenza. Il rispetto di alcune regole di buon senso riportate da appositi cartelli rende il transito godibile e sicuro per tutti, comprese le famiglie con bambini. Per garantire maggiore sicurezza è opportuno anche evitare la percorrenza con cattive condizioni meteorologiche, in occasione delle quali può aumentare la possibilità che si distacchino pietre dalle pareti soprastanti.

L’accesso alla pista avviene dal paese di Vello posto a breve distanza da Marone, dove occupa una piccola area esposta al sole con adiacenti oliveti. Accoglie gli edifici sacri della chiesa dei Morti (limitrofa alla strada) e della parrocchiale di Sant’Eufemia (nella parte alta dell’abitato).

Una breve galleria preceduta da una sbarra rappresenta l’inizio del percorso, che svela subito i suoi principali elementi caratterizzanti. Tra questi le alte pareti verticali che si immergono nell’acqua, e l’arditezza del tracciato scavato nella roccia ai piedi della Corna Trentapassi, frequentata meta escursionistica del Sebino bresciano con la sua vetta posta mille metri più in alto.

Il percorso a tratti leggermente sinuoso conduce dopo la valle Fredda e la val Finale alla Punta delle Croci Bresciane, dove il lago d’Iseo presenta la sua sezione più stretta. Aggirata la punta la distanza che separa Vello dalla fine della pista ciclopedonale e dal borgo di Toline è ormai quasi interamente coperta.

Proseguendo si può raggiungere in breve Pisogne.

 

Località di partenza: Vello di Marone, quota metri 190

Località di arrivo: Toline di Pisogne, quota metri 190

Lunghezza: 5 km

Dislivello: irrilevante

Tipo di bicicletta richiesto: city bike, bici da strada

Stazione ferroviaria di riferimento: Vello di Marone e Toline di Pisogne (per informazioni: www.trenord.it)

Condividi