Nella Val Grande di Vezza fino alla capanna Saverio Occhi

Sul territorio di Vezza d’Oglio si estende una delle quattro valli camune che rientrano all’interno dei confini del Parco Nazionale dello Stelvio. Si tratta della Val Grande, che offre al visitatore numerosi motivi di interesse naturalistico che riguardano morfologie glaciali, zone umide e particolari componenti della flora e della fauna: boschi di larici, distese di rododendri e ontani, cervi e caprioli. A questi si aggiungono numerose e curate baite, prati, pascoli e cappelle.

La valle rappresenta un paradiso per gli escursionisti, ma anche i bikers trovano la possibilità di scoprirla in sella grazie alla strada che si porta alla capanna Saverio Occhi.

Dal centro di Vezza si sale verso Tù e si raggiunge il ponte sul torrente che scende dalla val Grande posto nella zona più alta del paese, e vicino a questo si parcheggia. Si imbocca in bicicletta la strada che sale a sinistra appena prima del ponte (Via Grano), si attraversa dopo due tornanti il piccolo nucleo di edifici di Grano e poi si prosegue piuttosto ripidamente su una strada lastricata che diventa chiusa al traffico. Il tracciato avanza nel bosco meno faticosamente in direzione nord, raggiunge il torrente che scende dalla val Paraolo e va ad immettersi sulla strada di fondovalle, sulla quale si riprende a salire a sinistra con qualche strappo. Dopo avere superato un agriturismo e i ruderi di alcune baite si arriva alle Case Tonale e poi nella piana di Caret con la sua chiesetta.

La strada prosegue ora vicino al torrente in un rilassante contesto di pascoli e rododendri, raggiunge la malga Val Grande, poi diventa più ripida e sale su un fondo di sassi e cemento fino all’accogliente bivacco dedicato a Saverio Occhi.

Per il rientro si utilizza la discesa del percorso n. 61 “Gipeto” tracciato dal Consorzio Adamelloski. Fatto ritorno vicino alla località Plazabus si curva a sinistra, si attraversare il torrente Val Grande e dopo una breve salita si raggiunge in falsopiano Gussano, dove si scenda a Tù e da qui al ponte di partenza.

 

Località di partenza: Vezza d’Oglio, ponte sul bivio per Grano e Tu, 1122 m

Località di arrivo: bivacco Saverio Occhi, 2047 m

Lunghezza complessiva: 21 chilometri

Dislivello: 925 m

Tipo di bicicletta: mountain bike (impegno tecnico basso)

 

Condividi