Brescia, Parco delle Cave

La natura in città: parchi e oasi verdi a Brescia

Rilassarsi in città passeggiando in mezzo al verde? Sei nel posto giusto!

Con i suoi grandi parchi, le colline ricche di sentieri panoramici e il mitico Monte Maddalena, Brescia è la meta perfetta per svagarsi nella natura in famiglia e praticare sport e trekking lontani dal traffico e dalla calura.

Scopri insieme a noi le oasi verdi di Brescia da non perdere assolutamente!


Castello di Brescia

Iniziamo il nostro tour dal Castello di Brescia, una delle più grandi e meglio conservate fortezze d’Italia!

Castello di Brescia

Sempre aperto durante il giorno, oltre a essere un luogo ricco di storia (le sue origini risalgono all’epoca medievale!) il “Falcone d’Italia” è sia dentro che fuori le mura ricco di itinerari per una camminata nel relax o per scaldarsi a ritmo di corsa.

Oltrepassato il portone d’ingresso ti troverai immerso in un’atmosfera d’altri tempi dove emergono il mastio, bastioni, rampe, ponti levatoi e fosse, oltre che gli ampi giardini e le torri, privilegiati punti di osservazione per meravigliosi colpi d’occhio sulla città e sull’hinterland.

All’esterno del castello, un intreccio di sentieri e percorsi sterrati immersi in un’ambientazione boschiva ci accompagnano alla scoperta del colle Cidneo fino all’incontro con i caratteristici vicoli che in pochi minuti ci collegano al centro storico.


Monte Maddalena

Dalle torri del castello lo sguardo volge verso il Monte Maddalena, “la montagna dei bresciani“!

Esteso a est fino alla frazione di Sant’Eufemia della Fonte e a ovest fino alla collina di Sant’Anna, è un vero concentrato di vegetazione. Tra le piante più diffuse: castagneti da frutto, noccioli, sorbi e conifere, mentre il versante meridionale ospita un’ampia varietà di fiori tra cui narcisi, bocca di lupo, giaggioli, giglio rosso e specie rare come la “campanula elastinoides” e la “Aphillantes Monspelliensis”.

Brescia, vista dal Castello

Il promontorio è anche un paradiso per i cercatori di funghi: qui infatti si trovano qualità pregiate come gli ovuli, i porcini e i cantarelli. Dal punto di vista faunistico, in Maddalena trovano casa gufi, civette, corvi, merli, cesene, fringuelli, usignoli, pettirosso, scriccioli e il passero domestico.

Oltre all’unico accesso veicolare costituito da via Panoramica, la cima del monte si raggiunge percorrendo i diversi sentieri, alcuni dolci e con una vista incantevole (sentieri 6 e 7), altri più selvaggi e impervi (sentieri 1 e 2).

Una curiosità: fino al 1966 la città e la vetta della Maddalena erano collegate da una funivia, la cui antica stazione è ancora oggi visibile nei pressi della pizzeria omonima con accesso da Viale della Bornata.


Parco delle Colline

Concederti una pausa all’aria aperta è per te fonte irrinunciabile di benessere? Vieni a scoprire il Parco delle Collineil più grande polmone verde della città!

Con decine di sentieri per tutti i livelli disseminati lungo 4.000 ettari e un’ambientazione ricca e variegata, il Parco delle Colline è oggi motivo di orgoglio per il nostro territorio: è infatti riconosciuto come uno dei maggiori ecosistemi di interesse europeo!

Parco delle Colline, Brescia

Accedervi è facile e comodo, poiché i suoi confini spaziano dalla città alle aree collinari di Bovezzo, Cellatica, Collebeato, Rezzato, Rodengo Saiano. Non mancano aree giochi, punti di sosta e tappe imperdibili per i bambini come Tibonia, il Villaggio degli Gnomi.

Ti potrebbero interessare:


Parco Ducos

Simpatici animali, laghetti, ponticelli, sentieri pianeggianti: al Parco Ducos passeggiare diventa un vero piacere!

Parco Ducos, Brescia

Collocato nelle vicinanze del centro città e con doppio accesso da Viale Piave e Via Francesco Lonati, il Parco Ducos è per centinaia di bresciani il luogo ideale per rilassarsi nella natura e ripararsi dalla calura estiva. È servito da bar, servizi pubblici, attrazioni per i più piccoli e comodi parcheggi. Non resta che fare un giro!


Parco delle Cave

Quando la natura torna al centro dell’esperienza dell’uomo, solo grandi cose possono accadere. È l’esempio del Parco delle Cave, fino a pochi anni fa territorio di escavazione e oggi il più grande parco di mitigazione urbana d’Europa. Uno dei più ambiziosi progetti verdi della Brescia odierna, che vede restituiti alla cittadinanza laghi e territori precedentemente al centro di un’intensa attività estrattiva.

Parco delle Cave, Brescia

Il risultato, in costante evoluzione, è un eccezionale patrimonio naturalistico che fa da privilegiata scenografia a oltre 15 km di percorsi ciclopedonali, punti di osservazione ornitologici e possibilità di praticare sport acquatici come canottaggio e kayak.

Il Parco delle Cave si estende nell’area sud est di Brescia, nelle zone di Buffalora, Bettole, Sanpolino, San Polo Case, San Polo, ed è raggiungibile in auto, a piedi e in bici. Diverse le vie d’accesso, indicate dall’apposita segnaletica.


AmbienteParco

Torniamo in centro città, dove a due passi da Piazzale Arnaldo, sullo sfondo suggestivo delle mura storiche, si trova l’area verde pubblica denominata Parco dell’Acqua. Al suo interno è ospitato AmbienteParco, centro scientifico d’eccellenza e luogo di ricerca, conoscenza e divulgazione punto di riferimento per ragazzi, famiglie, studiosi e tutti coloro che desiderano avvicinarsi ai temi della natura e della sostenibilità.

Ambiente Parco, Brescia
Ph: Christian Penocchio

Con un’intensa attività didattica e ben 6 percorsi interattivi per le scuole, il complesso ospita padiglioni espositivi, un auditorium, un’area verde ad accesso gratuito attrezzata con giochi e l’attrazione preferita dai bambini: il biolaghetto con tunnel subacqueo per ammirare i pesci e la vita sommersa! A disposizione per un pomeriggio di svago la caffetteria e il ristorante.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale di AmbienteParco.

Condividi