Desenzano del Garda

Museo civico archeologico Giovanni Rambotti

Il museo civico archeologico Giovanni Rambotti è l’eccellenza territoriale interamente dedicata all’epoca preistorica del lago di Garda. Ospita al suo interno importantissimi reperti, tra cui l’aratro più antico del mondo.

Dall’aratro più antico del mondo al fascino delle palafitte

Inaugurato nel 1990 e riallestito nel 2011, il museo civico archeologico Giovanni Rambotti di Desenzano del Garda ha visto confluire in un’unica sede numerosi reperti sparsi in diverse aree del Garda. Dai materiali raccolti da appassionati nelle varie palafitte sommerse agli oggetti delle attività artigianali dell’età del bronzo fino ai ritrovamenti legati alla caccia, l’esposizione vanta pezzi di inestimabili valore. Tra questi spicca l’aratro più antico del mondo proveniente dell’antico abitato palafittico del Lavagnone, oggi iscritto al Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e a cui è dedicata un’intera sala. Si tengono inoltre percorsi e laboratori didattici per bambini.

Ricavato nell’ex convento carmelitano di Santa Maria de Senioribus, il museo deve il nome a Giovanni Rambotti, primo sindaco di Desenzano e tra i primi a interessarsi agli scavi archeologici del bacino inframorenico della Polada, tra Lonato e Desenzano.

Museo civico archeologico Giovanni Rambotti: informazioni per la visita

Indirizzo: Chiostro di Santa Maria de Senioribus, Via Anelli 42, Desenzano del Garda (BS).

Orari d’apertura: martedì 9-13 (solo da aprile a settembre); giovedì 9-13; venerdì, sabato e domenica 9.30-12.30 e 14.30-19. Chiuso lunedì e mercoledì. Visite private per gruppi su appuntamento in lingua italiana, tedesca, inglese (info e prenotazioni: +39 030 9994216).

Biglietto d’ingresso: € 4 intero, € 2 ridotto. Biglietto cumulativo Castello / Museo Civico Archeologico: € 5 intero, € 2 ridotto.

Per informazioni: +39 030 9144529 – museo@comune.desenzano.brescia.it – sito web ufficiale.

Condividi