garda-limone

Ciclopedonale del lago di Garda

Ciclopedonale del lago di Garda, la passerella più spettacolare d’Europa

La passerella più spettacolare d’Europa è finalmente realtà! Parliamo della ciclopedonale del lago di Garda, l’incredibile percorso a picco sulle acque del lago. 2 km di estremo fascino che collegano Limone con il confine di Riva del Garda e la Provincia Autonoma di Trento. Il tutto in piena sicurezza.

Si tratta del primo traguardo di una grande opera di mobilità a disposizione di ciclisti e pedoni. Un tassello che si completerà nei prossimi anni e che vedrà la realizzazione di un anello sull’intero perimetro del Garda.

Solo nelle prime 44 ore di apertura ci sono stati ben oltre 4.000 passaggi. Il numero sale a 8.000 se si considera l’intera settimana. Un vero boom di presenze che ha superato ampiamente le attese e che testimonia l’interesse culturale e paesaggistico che il lago di Garda riscuote sul turismo nazionale e internazionale.

2 km a picco sul Garda con un panorama mozzafiato

La ciclopedonale del lago di Garda, come precisano gli enti ufficiali, è pensata per famiglie con bambini, cicloamatori a bassa velocità e tutti coloro che vogliono godere dello strepitoso panorama in tutta tranquillità. Un tracciato per il turismo slow in cui rispetto e contemplazione sono le componenti fondamentali. Il limite fissato è di 10 km/h: chi desidera correre in bicicletta deve continuare a utilizzare la litoranea.

Per raggiungere la nuova ciclopedonale si consiglia di parcheggiare a Limone del Garda e proseguire in bici o a piedi. Al termine della passerella, sia a nord che a sud, in attesa che l’anello venga completato meglio fare dietrofront, per godere ancora una volta dell’incredibile colpo d’occhio.

La passerella è percorribile anche di sera, grazie a un’efficiente illuminazione a led. Una scelta ecosostenibile che rende la ciclopedonale perfettamente inserita nel contesto e allo stesso tempo visibile. E assai romantica.

Condividi