Cosa fare in primavera a Brescia e provincia

30 cose da fare a Brescia e provincia in primavera

Una primavera ricca di attrattive per tutti i gusti e le età. Dalle gite sui laghi al sano trekking in montagna, dalle degustazioni nelle cantine del Franciacorta al fascino della storica corsa automobilistica delle Mille Miglia, Brescia e la sua provincia ti attendono in questo periodo dell’anno per un soggiorno fatto di emozioni uniche.

Sei pronto? Segui i nostri consigli sulle 30 cose da fare a Brescia e provincia in primavera!

Cose da fare a Brescia e provincia in primavera: tour sul lago

Bellini Nautica Cantieri NavaliRespirare la brezza primaverile facendosi cullare dalle acque in una splendida giornata di sole? Tantissime le opportunità a tua disposizione: dall’esperienza chic ed esclusiva con motoscafo Riva sul lago d’Iseo a un’entusiasmante crociera sul lago di Garda con vista sul Monte Baldo e sui panorami migliori del territorio. Grandi novità anche per il lago d’Idro: l’ente di navigazione organizza tour in battello, con fermate nei vari paesi e la possibilità di portare a bordo la bici.

Mille Miglia e museo Mille Miglia

Mille MigliaIl maggio bresciano è sinonimo di Mille Miglia, la “corsa più bella del mondo” secondo Enzo Ferrari. Oltre 400 auto d’epoca costruite tra il 1927 e il 1957 provenienti da 30 Paesi del mondo si apprestano come ogni anno a colorare la città: all’ombra del Castello le vetture accenderanno i motori per dirigersi a Roma, facendo infine ritorno a Brescia dove taglieranno il traguardo in un clima di festa dal sapore unico. A conclusione della manifestazione, grande attesa per la Mille Miglia The Night, la partecipatissima notte bianca lungo le vie del centro. Scopri il programma Mille Miglia di quest’anno.

Gita al Castello di Brescia

Visitare il castello di Brescia durante un weekend in cittàLa primavera è il periodo ideale per concedersi una visita al Castello di Brescia, il simbolo della città. La fortezza è facilmente raggiungibile a piedi dal centro storico. Una volta arrivato in cima potrai ammirare l’incantevole panorama dall’alto, passeggiare tra ponti levatoi e gallerie nascoste e goderti un drink presso uno dei bar fuori dalle mura. Tra le particolarità da non perdere il Vigneto Pusterla, il più grande vigneto urbano d’Europa situato sulle pendici del castello e ancora oggi dedito alla produzione di vino, grappa e confetture.

Passeggiata romantica a Brescia

Salutato il Castello, bastano pochi passi per trovarsi immersi nel centro storico di Brescia, perfetta meta per una passeggiata romantica. Il percorso ha inizio con il tour delle tre piazze: Piazza Loggia, Piazza Vittoria, Piazza Paolo VI. Da lì si percorre Via Musei dove si incontrano l’area archeologica del Capitolium e il Museo di Santa Giulia, entrambi siti Unesco.

Brescia CapitoliumTerminata la visita alla Brixia Storica è il momento di farsi incantare dalla collezione di opere d’arte della Pinacoteca Tosio Martinengo, recentemente restituita al patrimonio museale della città,. E dopo una camminata rilassante tra le vie dello shopping – Corso Zanardelli, Corso Palestro, via X Giornate – quale miglior modo per concludere la giornata di un bel pirlo, il tipico aperitivo bresciano eletto “drink dell’anno” dal New York Times?

Relax alle terme

Le Terme a Brescia e provinciaHai bisogno di staccare completamente la spina e rilassarti tra sauna e bagno turco, oppure di provare i benefici delle cure inalatorie? Ben quattro gli stabilimenti termali e centri benessere della provincia: Aquaria e Terme di Sirmione, Terme di Boario, Terme di Vallio, Terme di Angolo. Con un’altra grossa novità in arrivo: l’apertura prevista nel 2020 del nuovissimo Centro Termale wellness di Pontedilegno – Tonale.

Godersi un concerto del Festival Pianistico

Il giugno bresciano si colora di suoni con il Festival Pianistico di Bergamo e Brescia, una delle più importanti manifestazioni mondiali dedicata al pianoforte. Tra i luoghi cittadini che apriranno le porte all’evento il Teatro Grande, il Salone da Cemmo, il Museo Diocesano, la Chiesa di San Francesco e l’Auditorium San Barnaba, eleganti location tutte da scoprire.

Vittoriale e passeggiata a Gardone

Torniamo sul lago di Garda per il Vittoriale degli Italiani, complesso monumentale nato dalla mente eclettica del poeta Gabriele d’Annunzio e meta prediletta del turismo gardesano. Un’incredibile struttura immersa in uno scenario naturale che spazia tra eleganti giardini, la limonaia con il Belvedere e il meraviglioso anfiteatro vista lago, sede del Festival Tener-a-mente.

Vittoriale degli Italiani

Il Vittoriale è situato in prossimità del centro storico di Gardone Riviera, uno dei Borghi più Belli d’Italia che con le sue affascinanti viuzze colorate e la camminata sul lungolago è tra i centri più fotografati del Garda. La cittadina ospita inoltre il Giardino Botanico André Heller, con una particolare collezione di piante provenienti da tutto il mondo.

Visita alle limonaie con degustazione

Limonaia, Limone sul Garda

Storiche strutture a terrazzamento un tempo utilizzate per la produzione di arance e limoni, le limonaie del lago di Garda sono oggi al centro di un intenso progetto di valorizzazione. Tre le limonaie riaperte al pubblico: la limonaia Pra dela Fam a Tignale, la Malora a Gardone e la Limonaia del Castel a Limone sul Garda. Periodicamente si organizzano visite con degustazione e possibilità di acquisto di prodotti tipici.

Visita alle cantine e frantoi con degustazione

Franciacorta: vini, abbinamenti e visita alle cantineVino e olio, altri due must assoluti nella produzione enogastronomica della provincia bresciana. Lago di Garda, lago d’Iseo, Monte Isola, Franciacorta: tantissime le occasioni per visitare cantine e frantoi, alla scoperta dei segreti delle miglior qualità di Franciacorta DOCG e di Olio del Garda DOP accompagnati da salumi e formaggi locali. Un momento di evasione che è anche l’occasione giusta per concedersi una bella passeggiata o pedalata tra le vigne. Per conoscere alcune attività visita la pagina Taste in Brescia.

Percorsi in bicicletta

Bici percorso panoramico lago d'IseoPedalare a picco sulle acque in totale sicurezza? Facile ed emozionante! Tra i percorsi bresciani prediletti dai ciclisti troviamo la ciclovia dell’Alto Garda Limone – Riva, inaugurata nel 2018 e primo tassello del futuro anello ciclabile gardesano, e la Vello-Toline, antica litoranea del lago d’Iseo oggi riqualificata al passaggio ciclopedonale con circa 5 km di percorso mozzafiato a strapiombo. Sempre immersa nella natura vi è la Ciclovia dell’Oglio, mentre se sei in città perché non cimentarti nella salita sul Monte Maddalena? Ad attenderti sulla sommità uno strepitoso colpo d’occhio su Brescia e l’hinterland che ti ripagherà da tutta la fatica!

Treno dei sapori

Un viaggio in treno a bordo di un convoglio di inizi ‘900 totalmente restaurato. Il tutto completato da un pranzo in carrozza a base di prodotti tipici e visite turistiche nei borghi medievali. È l’esperienza offerta dal Treno dei Sapori lungo la storica linea ferroviaria Brescia-Iseo-Edolo, che ti condurrà alla scoperta delle bellezze della Franciacorta, del lago d’Iseo e della Valle Camonica. Tanti gli appuntamenti disponibili ogni mese; per il calendario completo visita il sito ufficiale.

Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino

SebinoZona di grande interesse naturalistico, la Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino è un angolo di relax a due passi dal centro di Iseo. Un vero paradiso per gli appassionati di birdwatching, che qui potranno osservare specie protette come l’airone rosso, il falco di palude e il nibbio bruno.

Valle dei Segni: incisioni rupestri

Ci spostiamo ora nel cuore della Valle Camonica, che con il suo immenso patrimonio di arte rupestre si è guadagnata il titolo di primo sito UNESCO d’Italia e la denominazione di “Valle dei Segni”. Oggi sono ben otto i parchi camuni iscritti al patrimonio mondiale dell’umanità, e proprio quest’anno si celebrano i 40 anni dal primo riconoscimento (1979 – 2019).

Rocca di Manerba e il suo parco naturale

Rocca di Manerba a Manerba del Garda - lago di GardaUn altro sito di grande importanza archeologica è la Rocca di Manerba, nota per offrire una delle migliori vedute panoramiche di tutto il lago. Situata a pochi km da Desenzano del Garda, potrai toccare con mano la storia grazie alle fortificazioni di origine medievale disseminate lungo la salita e ai reperti antichi custoditi presso il museo archeologico.

Altopiano di Tremosine e Terrazza del Brivido

Salendo lungo la costa occidentale del lago di Garda incontriamo l’altopiano di Tremosine, uno dei Borghi più Belli d’Italia e autentica perla gardesana. Tra le attrattive più famose la Terrazza del Brivido, punto panoramico a picco sul lago da cui si ammira il Garda in tutta la sua maestosità.

Tremosine sul Garda

Tremosine è raggiungibile percorrendo la Strada della Forra, emozionante via d’accesso definita da Winston Churchill “l’ottava meraviglia del mondo“. La strada fu costruita nel 1913 sfruttando una spaccatura tra le montagne, e si sviluppa tra incredibili insenature, gallerie, gole e ripide rocce che oggi più che mai affascinano il turismo internazionale.

Toscolano Maderno e Museo della Carta

Tra le 30 cose da fare a Brescia e provincia in primavera non può mancare la visita alla Valle delle Cartiere e al Museo della Carta di Toscolano Maderno. Un luogo sospeso nel tempo e magnifico esempio di archeologia industriale: colpiscono l’occhio del visitatore i ruderi di decine di piccoli edifici affacciati lungo il fiume, un tempo dediti alla produzione della carta e in seguito caduti in disuso.

Museo della Carta nella Valle delle Cartiere di Toscolano Maderno

Il percorso ad anello prevede una bellissima passeggiata nella natura e nel silenzio tra prati, forre e la vecchia centrale idroelettrica in località Gatto. Il percorso è adatto a grandi e piccini e merita una tappa al Museo della Carta, centro di eccellenza tra i più importanti d’Italia.

Passeggiata al Lago della Vacca

Ami il trekking e la natura? Allora zaino in spalle e via, verso il lago della Vacca e il rifugio Tita Secchi! Una volta arrivato ti emozionerai di fronte allo straordinario panorama, con il Cornone del Blumone che si rispecchia nelle acque del lago artificiale. L’ambitissima meta escursionistica, situata tra la Valle del Caffaro e la Val Camonica, è posta a 2.358 di altitudine. La passeggiata richiede adeguata attrezzatura da montagna e un minimo di preparazione fisica.

Una curiosità: il lago prende il nome dal masso a forma di bovino che si incontra lungo il sentiero, “mascotte” dei camminatori.

Borgo di Bagolino

Borgo medievale di Bagolino in provincia di BresciaSuggestivo borgo montano ai piedi del Maniva e a pochi passi dal lago d’Idro, Bagolino è famoso per il Bagòss, il formaggio tipico locale prodotto secondo un rito molto antico. Dopo aver pranzato in una delle osterie del paese per degustare i migliori abbinamenti di bagòss secondo le ricette del posto, ti consigliamo una visita all’imponente Chiesa di San Giorgio che vanta opere di Tiziano e Tintoretto.

Parco delle Fucine di Casto

Parco delle Fucine e Ferrate di CastoLa primavera è la stagione perfetta per divertirsi al Parco delle Fucine e Ferrate di Casto. Qui tra trekking, arrampicate e percorsi di difficoltà variabile potrai vivere una giornata a stretto contatto con la natura e far divertire i tuoi bambini nel parco avventura con i due ponti tibetani. Imperdibile la passeggiata nel bosco che ti condurrà alla scoperta dei resti e della storia delle antiche fucine. Il parco è attrezzato con punti ristoro e offre la possibilità di noleggio attrezzature in loco.

Visita alla Rocca d’Anfo

Possente fortezza a picco sul lago d’Idro, la Rocca d’Anfo è visitabile da aprile a ottobre. Un viaggio eccitante per immergersi nella storia di questo grandioso complesso, attraverso cunicoli, mura, torri, caserme e scenari mozzafiato. Con una grande novità: la possibilità di visita a bordo di una fantastica e-bike! Organizza subito la tua visita e… non dimenticare la macchina fotografica!

Trekking miniere della Valle Trompia

Un viaggio nel tempo alla scoperta di una delle maggiori attività produttive del passato valtriumplino: l’antica arte miniera. Le gallerie che videro al lavoro migliaia di uomini sono oggi visitabili insieme a guide esperte che ti accompagneranno nel cuore della montagna! Potrai inoltre divertirti a suon di carrucole e funi nei nuovissimi parchi avventura e visitare i musei storici ricchi di fotografie e testimonianze.

Vivere l’esperienza di Brescia Underground

L’emozione continua in città con il trekking urbano di Brescia Underground. Un viaggio nei sotterranei del tessuto cittadino per ammirare antichi fiumi, rogge e canali, protagonisti delle rotte commerciali della Brescia storica.

Visitare Montisola

Eccoci giunti a uno dei fiori all’occhiello della provincia di Brescia. Parliamo di Monte Isola, l’isola lacustre più grande d’Europa e uno dei Borghi più Belli d’Italia. Con un altro traguardo importante conseguito recentemente: la terza posizione nella classifica “European Best Destination 2019“.

Monte Isola

Tradizionale meta primaverile, Monte Isola offre tante occasioni di svago. Dall’aperitivo in riva al lago nel pittoresco borgo di Peschiera Maraglio alla salita al Santuario della Madonna della Ceriola con vista panoramica su tutto il lago d’Iseo sino alla Franciacorta; dalla visita al museo della rete all’interno dell’antica fabbrica di reti all’assaggio di prodotti tipici come l’olio, le sardine essiccate e il salame, Monte Isola è una perla tutta da vivere. Gli sportivi possono inoltre noleggiare le bici e circumnavigare l’isola (9 km circa) circondati da un paesaggio paradisiaco a ridosso del lago e nella sicurezza di strade senza smog e traffico automobilistico: a Monte Isola infatti circolano solo motorini e biciclette.

Passeggiata alle Piramidi di Zone

La Riserva Naturale delle Piramidi di Zone custodisce un fenomeno di erosione pressoché unico. Un processo che nei secoli ha dato vita alle celebri piramidi, lingue di roccia alte fino a 30 metri con grandi massi sulla sommità. L’accesso alla riserva è libero e gratuito. Il percorso è semplice e adatto anche ai bambini.

Passeggiata al Parco dell’Oglio

Da Ponte di Legno lungo le province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova sino all’incontro con il Po nei pressi di Torre d’Oglio, il fiume Oglio caratterizza gran parte del territorio bresciano. Tra le aree più ricche di fascino da percorrere in bici o a piedi il Parco dell’Oglio Nord, area che si sviluppa tra l’uscita del lago d’Iseo sino a Seniga-Gabbioneta.

Sport acquatici

Mondiale Kite Foil CampioneI tre grandi laghi bresciani calamitano ogni anno migliaia di amanti degli sport d’acqua. Molte le discipline praticate: kite surf, vela, canoa, immersioni, pesca sino al brivido del canyoning tra i torrenti. Tra le manifestazioni sportive più eclatanti la Centomiglia, famosa regata velica con oltre 200 partecipanti che si tiene ogni anno nelle acque di Gardone Riviera.

Sport estremi sul Lago d’Idro

Il lago d’Idro fa sempre più breccia nel cuore degli appassionati di sport estremi. E non solo d’acqua: windsurf, parapendio, free climbing sono le attività predilette in questo territorio ancora in parte incontaminato.

Golf in provincia di Brescia

Dalla Franciacorta al lago di Garda, dalla città alla Valle Camonica sino a Ponte di Legno sono tanti i campi da golf della provincia di Brescia: scopri quello più vicino a te!

Duomo di Montichiari e Castello Bonoris

Tra gli edifici religiosi della provincia di Brescia, il Duomo di Montichiari spicca per maestosità e bellezza. Numerosi i tesori custoditi, come L’Ultima Cena del Romanino, un antico organo Antegnati e lo splendido crocifisso ligneo del ‘500.

Il Castello Bonoris è un’altra attrattiva molto importante della cittadina monteclarense. Eretto nel suo nucleo originario attorno al 1100, il castello fu in seguito acquistato dal Conte Bonoris che diede avvio alla ricostruzione in stile neogotico donando alla struttura una personalissima accezione architettonica tra medioevo e fiabesco. Una magia che si respira ancora oggi, grazie al progetto di recupero avviato dal comune.

Visita al Castello di Padernello in occasione dei Mercati della Terra

Castello di Padernello

Ogni terza domenica del mese presso il Castello di Padernello si tengono i Mercati della Terra di Slow Food. Un’occasione per promuovere e conoscere il cibo genuino del territorio. Il tutto nel contesto eccezionale della fortezza, ottimamente conservata e visitabile grazie all’impegno di un’associazione di volontari.

Ti è stato utile il nostro articolo “30 cose da fare a Brescia e provincia in primavera“? Condividilo sui tuoi profili social!

Condividi